CUSTOM JAVASCRIPT / HTML
Per te Mik è tutto FACILE che sei all’apice del successo

Ma per NOI che non abbiamo nemmeno i soldi per prendere un tuo FAMOSO libro…

Scritto da Mik Cosentino - 02 Novembre 2019
L’apertura di questo articolo (avevo bisogno di sgranchirmi un po’ le dita perché era da tanto tempo che non mi mettevo giù a nutrire il mio pubblico con del contenuto scritto) è presa da un commento che una persona ha postato sotto un mio ultimo video del canale YouTube.


Il contenuto di quel video si riferisce alle 16 chiusure di vendita che mi hanno permesso di chiudere 1 Milione di € in 90 minuti.

Tuttavia la sfumatura che le persone non percepiscono è questa:

vedono un eccessivo GAP tra la loro situazione attuale e la mia (nonché la loro desiderata).

Permettimi di farti una confidenza

Anche io quando ho iniziato la mia crociata nel mondo del marketing e non riuscivo a mettere insieme il pranzo con la cena, invidiavo chiunque si trovava nella situazione che avrei voluto vivere io.

È normale.

È il nostro ego che parla.

Tuttavia se non sappiamo dosare l’ego, e gli continuiamo a dare attenzioni, accade una cosa spiacevole.


Focalizziamo l’attenzione verso la prospettiva sbagliata. E questo è un cazzo di problema.


Ora non sto dicendo che la persona che ha esternato questo commento sta sbagliando, assolutamente no.

Perché anche io all’inizio della mia scalata verso il milione la pensavo così.

Poi però ho cercato di prendere una lente d’ingrandimento e ZOMMARE al massimo quella situazione.

Ti spiego meglio.

Quando vediamo persone che vivono la vita che noi desideriamo, all’inizio ci facciamo prendere da un senso d’invidia, e questo ci sta. Come dicevo è l’ego che parla.

Poi però quello che dobbiamo fare (se vogliamo cambiare la nostra situazione) è quella di comprendere due cose:

1.    Come ci siamo finiti lì dentro
2.    Se siamo disposti a fare qualcosa per uscirne

E molto spesso siamo così pigri da non aver minimamente voglia di metterci in discussione.

È difficile guardarsi dentro o anche solamente accettare la nostra situazione attuale.

Pure io ho avuto la sensazione di vomito, quando alla stazione di Firenze Santa Maria Novella, mi sono ritrovato a fare l’elemosina per raccattare qualche spicciolo sufficiente per prendere il biglietto del treno verso Milano, dopo aver speso gli ultimi soldi nel carro attrezzi a causa di un incidente.

Guarda caso sono sempre gli “incidenti” ad aprirti gli occhi (se li vuoi aprire).

Ti mettono nella condizione di dire:

-    Ma davvero sto vivendo sta vita?

E come una sberla in faccia ti risveglia dalla situazione che stai vivendo e ti dice:

-    Oh ciccio che vuoi fa? Vuoi annà avanti così oppure ti rimbocchi le maniche e definisci un piano di rivalsa per vivere la vita che sogni?

Sono scelte, in qualsiasi situazione uno si trovi.


Davvero, non sto facendo il moralista e il filosofo così tanto per tirarmela. Sto scrivendo questo articolo di getto di fronte l’oceano di Miami proprio per farti capire come una sola decisione può realmente cambiare la tua vita.

Perché a me è successo così quando poi su quel treno diretto verso Milano, guardando negli occhi mio fratello Gabbo gli dissi che non dovevamo più vivere una situazione spiacevole come quella.

Dovevamo trovare il modo per ribaltare tutto.E non è stato affatto facile.

E so che non è facile nemmeno per te.

Ora non ho idea quale sia la tua situazione attuale, cosa stai vivendo, le difficoltà che stai affrontando… e capisco anche il fatto che magari in questo momento vedi tutto completamente insormontabile e che non ci sarà nemmeno modo di emergere da ciò in cui ti trovi.

Lo so perché anche la mia mente faceva gli stessi tuoi pensieri. Tali e quali.

Tuttavia anche se non avevo più un soldo bucato in banca, ho iniziato a seguire quelle persone che prima di me avevano già ottenuto i risultati che io stesso volevo ottenere.

E ho iniziato GRATUITAMENTE con i materiali che condividevano online.

-    Articoli
-    Video su YouTube
-    Dirette su Facebook
-    Podcast
-    Newsletter gratuita

Ed ho iniziato a mettere insieme i pezzi del puzzle.

Ed è la stessa cosa che t’invito a fare a te.

Non sto dicendo che devi hackerare il tuo cervello con un nuovo modello di pensiero (anche se in realtà tutto parte da lì).


Ti sto dicendo invece di iniziare a vedere le cose da una prospettiva diversa.


Di osservare la tua situazione da un’angolazione diversa.

Di mettere nero su bianco:

  • Cosa fai tutti i giorni da quando ti alzi a quando ti corichi
  • ​Se tutte le azioni che fai sono indispensabili o se puoi eliminarne qualcuna (uscite con gli amici, TV, cazzeggio)
  • ​Se stai agendo per obiettivi e priorità oppure solo per urgenze e bisogno (potrei farci un articolo intero solamente su queste due sfumature perché aprono un mondo a sé)
  • ​E cosa vuoi tu da questa vita


Davvero… cosa vuoi da questa vita?


Tranquillo, non voglio venderti nulla in questo articolo.

L’ho scritto affinché tu possa fermarti un attimo e riflettere su

-    quello che hai ottenuto fino ad oggi
-    i sacrifici che hai fatto per essere dove sei
-    se sei contento di essere dove ti trovi
-    se potevi fare meglio e quanto sei disposto a fare di più

Perché una via c’è sempre, anche laddove sembra impossibile.

Lo so, dal tuo punto di vista può sembrare impensabile una soluzione ma si tratta di:

-    scegliere dove si vuole andare
-    quali azioni si devono compiere e quali non
-    e quanto si è disposti a mettersi in gioco

Tu sei disposto a rimettere in discussione tutto quanto?

Perché se la risposta è affermativa allora ho una buona notizia per te:

voglio darti accesso GRATIS per 7 giorni ad una parte del mio programma Infomarketing Lifestyle che nell’ultimo anno ha aiutato oltre 1132 persone a riprendere in mano la loro vita, imparando competenze mai viste fino adesso ed incamminarsi verso il successo.

Clicca qui per la prova GRATIS di 7 giorni


Siccome non mi piace parlare a vanvera e dare aria ai denti, guarda questa testimonianza ancora calda, è dell’altro ieri:


Come vedi è possibile.

Si tratta di seguire le orme di chi prima di te c’è già riuscito.

Ed è normale trovarsi in difficoltà se per tanti anni si è ripetuta la stessa azione continuamente.

Ci vuole tempo per smontare quelle false credenze e crearne di nuove.

Sappi solo che è possibile perché ci sono state persone che prima di te l’hanno fatto e sono sicuro che anche tu sei come loro.

In fondo non siete diversi.

Non siamo diversi.

Siamo tutti dotati delle stesse funzioni vitali.


L’unica cosa che cambia è cosa ci facciamo con quello che abbiamo.



Mi auguro che con questo articolo ti abbia aiutato a smuovere la voglia di rimetterti in gioco e innescare un piccolo cambiamento.

Già il fatto di essere rimasto a leggere fino a qui questo articolo fa di te una persona simile a me.

Una persona che ha voglia di nutrire la propria mente con le giuste informazioni.

Ed io sono orgoglioso di te.

Mi auguro di vederti presto all’interno della dimensione X.

E fino ad allora… dacci dentro e non mollare!

Noi ci rileggiamo presto su questi schermi.


Mik Cosentino

Il Re del Web


P.S. per chi punta sempre il dito contro, nonostante conosce le mie origini…

Dia una letta qua:

Lascia pure un commento e ricordati di seguire il mio canale YT:-)

Seguimi anche su: