CUSTOM JAVASCRIPT / HTML
3 Trucchi immediati su come sfruttare il Natale (e le festività in generale) e fare più schei all’interno del BUSINESS senza applicare il minimo SCONTO

scritto da Mik Cosentino - 26 Dicembre 2018

Ecco a te 3 Trucchi pratici pronti all’uso per incrementare i tuoi profitti all’interno del tuo business sfruttando le festività Natalizie (e non solo) senza applicare il minimo SCONTO

Mi rendo conto che il contenuto di questo articolo è un po' in ritardo visto che il Natale è appena passato ma quest'atmosfera natalizia mi ha fatto venire l'ispirazione per condividerti 3 trucchi immediati su come puoi sfruttare il natale e qualsiasi altra tipologia di festività a tuo vantaggio.

Ma prima di entrare all'interno del succo pratico di questo articolo permettimi di fare un’importante precisazione.

Voglio fare un passo indietro per farti capire esattamente il mio punto di vista e come puoi applicare anche tu queste preziose informazioni all'interno della tua attività e poter constatare sin da subito già un sensibile aumento del fatturato e nel corso del tempo anche dei margini via via sempre più crescenti.

Non sono strategie mirabolanti o roba trascendentale.

È tutto molto semplice.

Perché se ho capito una cosa in questi anni che faccio business online è che quanto più rendi semplice il tuo business quanto più sei in grado di poterlo scalare nel corso del tempo.

Per questo motivo oggi in questo clima completamente natalizio ho deciso di prendermi del tempo per condividere 3 strategie pronte all'uso che poi utilizzare in queste festività natalizie o comunque in qualsiasi altro tipo di festività a tuo vantaggio e fare più schei senza applicare il minimo SCONTO.

Il concetto sul quale si fondano è uno: il mercato.

Se ci ragioni un attimo il business non è altro che un luogo dove domanda e offerta si incontrano e si crea quindi uno scambio di denaro a favore di una prestazione, di un prodotto o di un servizio.

Quindi in qualche modo un problema, un'esigenza, un desiderio o un bisogno di una persona (o più persone) vengono soddisfatti.

Anche perché se non c'è questo presupposto allora non c'è nemmeno il business.

Sì perché per quanto qualsiasi cosa può essere monetizzabile online bisogna però partire sempre dal mercato, da quello che le persone (potenziali clienti) desiderano, da quello che vogliono, dai concorrenti che ci sono… non è un caso che uno degli ultimi articoli che ho pubblicato la scorsa settimana riguarda proprio come poter identificare e scoprire se la propria idea o quello che si vuole monetizzare online avrà più o meno successo.

Sì perché se il presupposto cardine non è affermato (ovvero l’esigenza di risolvere un problema o di realizzare un desiderio impellente del mercato) tutto il resto non funzionerà (e per resto intendo dire il marketing e compagnia bella – è come dare nutrimento ad un cadavere. Per quanto possano essere potenti le cure, sono comunque inefficaci).

Quindi se ti sei perso quell’articolo ti consiglio vivamente di andarlo a leggere perché trovi al suo interno la guida pratica in 4 step che ti consente di poter scoprire praticamente all'istante se quello che vuoi realizzare (online o offline) avrà margine di profitto o meno utilizzando le stesse identiche strategie e nozioni che io stesso utilizzo ed ho utilizzato quando ho realizzato e voglio realizzare dei business online.

Trovi l'articolo cliccando qui

Tornando a noi quello che oggi voglio condividere con te sono 3 trucchi pronti all'uso che puoi utilizzare all'interno della tua attività o business che sia sfruttando non solo queste festività ma le festività in generale per avere un flusso di cassa ulteriore all'interno del tuo business senza bisogno di fare sconti.

Capisco che questa affermazione può essere anche abbastanza forte perché di base si pensa sempre che per fare più vendite è necessario svendersi (e quindi fare gli sconti) ma in realtà non è proprio così ed ora te lo rivelo con il primo dei 3 trucchi.

Trucco #1 di 3 - Crea un'offerta irresistibile

Ok probabilmente qui casca l'asino ma si tratta di un concetto davvero importante.

Seguimi.

Come ti ho detto un attimo fa, un business per considerarsi tale deve avere un incontro tra domanda ed offerta, posto che tu abbia questa condizione, in tal caso sei nella parte dell'offerta, quindi il modo migliore che tu hai per permettere ai tuoi clienti di comprare ancora da te o di attirarne di nuovi verso quello che tu stai facendo o vuoi realizzare è quello di creare un'offerta irresistibile.


Ma cosa si intende per “creare un'offerta irresistibile?”


Vedi molto spesso le persone confondono offerta irresistibile con una miriade di sconti pur di vendere della merce in magazzino oppure di fare qualche centello online.

Il punto è che un business non si crea per fare qualche centello ogni tanto ma lo si fa perché è uno dei modi migliori per diventare liberi finanziariamente creando infatti un indotto economico che ti porta schei ogni mese nelle tue tasche più di quanto potresti fare con un lavoro qualunque.

Per contro è anche vero che saper fare business non è da tutti e molto spesso i neofiti che pensano di aver capito tutto si spingono online o comunque aprono delle aziende senza però aver capito come si strutturano, senza aver capito come si può sfruttare il marketing, i social e tutti gli strumenti che sono a nostra disposizione. 

Attenzione.

Io non sto dicendo che nessuno è in grado di fare business, sto dicendo che oggigiorno per poter avere successo nel mondo del business è importante conoscere le giuste informazioni e qui tu sei nel posto giusto perché hai a che fare con una persona che in 4 anni ha praticamente creato un impero da oltre €3.000.000,00 e quindi sicuramente puoi trarre molti benefici da quello che io conosco e se tu sarai ligio al dovere e applicherai quello che ti rivelerò, sono certo che potrai ottenere dei risultati tangibili anche attraverso questo contenuto gratuito. 
Quindi tornando a noi, per offerta irresistibile si intende creare un'offerta che spinga le persone a (non solo) volerne sapere di più ma soprattutto mettere mano al portafogli per accedere a quello che stai offrendo SENZA bisogno di applicare il minimo sconto.

Quindi si intende anche far capire il valore di quello che si vuole offrire come prodotto, come servizio, come consulenza e far capire quanto costerebbe alle persone non comprarlo e quanto invece può essere vantaggioso accedere all’istante alla speciale offerta.

Perché poi l'offerta va anche contestualizzata nel periodo in cui viene fatta quindi siccome la natura di questo articolo è farti capire come puoi sfruttare le festività natalizie e qualsiasi altra festività che possa essere un anniversario, un compleanno piuttosto che qualsiasi altra cosa… Nel momento in cui conosci il contesto sei anche in grado di creare una giusta offerta mirata alla persona.

Mi spiego meglio per evitare fraintendimenti.

Il concetto è che qualsiasi cosa tu vendi deve essere quantificabile economicamente e oltre questo deve avere un valore percepito in termini di vantaggi connessi al suo acquisto, alla natura dei problemi che vengono risolti, come cambia la vita se la persona compra, perché cambia, che impatto ha… più riesci a fare similitudini e quantificarle economicamente… più aumenta la possibilità di acquisto del tuo prodotto o servizio.

Ovviamente deve trattarsi di qualcosa di utile, unico ed impattante per la persona anche in contrapposizione a quello che già c’è sul mercato offerto dai concorrenti (ne parlavo nell’ultimo articolo) perché in tal modo oltre a farti percepire unico vai indirettamente a squalificare pure i competitors e questa è una peculiarità che un’offerta irresistibile deve avere.

Non solo dev’essere mirata alla persona ma deve anche colpire i giusti punti.

E come vedi non ho minimamente accennato un discorso di prezzo se non per il fatto di quantificarne il suo valore. Vedi la differenza rispetto al fare sconti?

Se poi alla tua offerta includi anche dei BONUS come ad esempio un prodotto accessorio, una consulenza in più o qualsiasi altra cosa che va a potenziare l’offerta senza far spendere un centesimo in più alla persona facendo capire che questo è incluso nell’offerta… beh in tal caso si stimola l’intento ad agire (che tra l’altro è il tuo obiettivo).

Il discorso del BONUS non è un dire “Prendi due e paghi 1”.

È invece un dire:


Io ho qui per te questo prodotto e costa X e so che per te è la soluzione migliore per risolvere i tuoi problemi o vivere la vita che hai sempre desiderato... Sappi però che solamente a te che sei qui visto che è il tuo compleanno (o qualsiasi altro momento) ho pensato di farti uno speciale regalo aggiungendo in questa offerta uno speciale BONUS dal valore Y che ti fa ottenere Z senza aggiungere un solo € in più. Hai praticamente questo (riepilogo dell’offerta con il bonus incluso) ad un prezzo X piuttosto che Y (prezzo maggiorato se il bonus non fosse messo gratis) perché (e qui motivi il perché della speciale offerta così non viene considerata come sconto da poveraccio ma perché TU ci tieni al benessere ed al successo dei tuoi clienti – il che suona tutto molto diverso). Ma fai in fretta perché tutto questo è valido solamente oggi (e motivi di nuovo la scelta temporale di questa offerta – un pizzico di scarsità innesca l’urgenza e questa è la cosa migliore per smuovere le persone ad agire).


Inteso quello che voglio dire?

Mi rendo conto che scritto così può sembrare qualcosa di complesso ma posso garantirti che è molto più semplice di quanto credi e siccome tu mi sembri interessato a volerlo capire più da vicino ho pensato di mostrarti come impostare la giusta offerta affinché sia irresistibile senza far percepire il minimo sconto e senza risultare ridicoli agli occhi dei tuoi clienti.

Ti mostro tutto nel dettaglio con esempi pratici in un webinar di 3 ore e mezza completamente GRATUITO che puoi vedere cliccando sul pulsante qui sotto:


Al suo interno vedrai la mia offerta con annessi anche i BONUS affinché tu possa comprendere ancora meglio (dopo aver letto queste parole) quello che intendo per offerta irresistibile così evitiamo qualsiasi tipologia di fraintendimento.

Trucco #2 di 3 – Dai più di quanto la persona si aspetta

Un detto popolare e molto comune in questo periodo natalizio è che a Natale si diventa tutti più buoni.

Su questo penso che anche tu sei d'accordo quindi sulla falsariga di questa citazione una cosa intelligente che puoi fare è offrire di più rispetto a quello che le persone si aspettano da te (o dai tuoi concorrenti – il segreto è quindi stare sopra la media).

Mi spiego meglio.

Ora io non ho idea di quello che tu stai promuovendo, di quello che è il tuo prodotto, di quello che è il tuo servizio o di quello che vuoi offrire ma a Natale è chiaro che si è propensi a fare dei regali un po' come la maggior parte delle aziende fanno con i loro dipendenti creando dei cesti natalizi dove all'interno c'è il panettone, il torrone, le caramelle, una bottiglia di vino, una bottiglia di olio, qualche lenticchia e anche una banale letterina di auguri.

Fin qui è tutto chiaro ma una cosa che la maggior parte delle aziende non fa è quella di prendersi cura dei propri dipendenti che per certi versi possono essere considerati anche come dei clienti dell'azienda che lavorano e collaborano con lei per un risultato quindi dal mio punto di vista è importante se non fondamentale creare un rapporto di unicità ed esclusività con i propri dipendenti affinché si sentano parte di una realtà importante, diversa ed unica rispetto la massa (stessa cosa vale per i diretti clienti che comprano invece i vari servizi).

Detto in maniera ancor più semplice… la maggior parte dei cesti regalo che vengono fatti sono dei cesti dove ci sono dei prodotti presi da qualche parte con una letterina di auguri tanto per fare e finisce lì.

Però è anche vero che non tutte le aziende lo fanno quindi già quelle aziende che si prendono questo impegno hanno un occhio di riguardo maggiore rispetto agli altri concorrenti, il che è ottimo però si potrebbero raggiungere risultati ancora più soddisfacenti con il minimo sforzo.

Guarda il caso che ti ho appena mostrato delle aziende che offrono questo regalo ai loro dipendenti.

Come sarebbe se all'interno del cesto ci fosse una lettera dove l'azienda ringrazia il singolo dipendente per la mansione che fa e lo gratifica per il lavoro svolto nell'anno e gli fa capire quanto è importante la sua presenza lì dentro facendolo sentire parte integrante dell'azienda?

Immagina per un attimo come si sentirebbe il dipendente leggendo questa lettera.

Non si sentirebbe più partecipe, coeso e contento di far parte di un'azienda che seppur durante l'anno è veramente difficile lavorare anche a fronte di sacrifici, problemi e quant'altro in quel momento quella lettera a quelle parole cancellano all'istante tutte le difficoltà che sono state affrontate durante l'anno?

Pensa all'impatto che quelle parole e che quella lettera possono avere su quella singola persona.

Pensaci per un attimo.

Anche perché come è vero che i clienti possono comprare da qualsiasi altro competitors, anche i propri dipendenti o collaboratori possono andare altrove se allettati da un’offerta diversa ed un’attenzione più minuziosa.

Ma nessuno quasi mai pensa a sta cosa perché tanto il lavoro che l’azienda da ad un dipendente sembra più un privilegio per il dipendente che per l’imprenditore ma in realtà quando un dipendente se ne va può causare delle problematiche non indifferenti all’interno del contesto aziendale, pertanto capisci quanto si possa rendere un ambiente decisamente più confortevole attraverso questa banalissima mossa?

E non stiamo parlando di offrire un aumento dello stipendio o la possibilità di un contratto a tempo indeterminato.

Stiamo invece parlando (in questo esempio) di scrivere una lettera di auguri o comunque di ringraziamento per quello che è stato l'hanno trascorso insieme per far capire al dipendente quanto è importante per l'azienda, per la propria missione quindi trasmettere questo concetto di differenziazione, unicità e posizionamento, oltre che un reale interesse per il singolo lavoratore.

Sono sicuro che tu non hai mai visto nessuna azienda fare una cosa di questo genere e se ci sono… sono veramente poche e sono aziende high ticket.

Si tratta di aziende alle quali è difficile accedere come dipendente o avere la possibilità di collaborare perché ragionano in un certo modo ed è lo stesso identico modo profittevole di ragionare che anche tu dovresti intraprendere non solo nella tua attività ma anche nella vita quotidiana di tutti i giorni.

Pensa a quanto possa essere importante ed impattante una singola lettera di ringraziamento scritta alla tua compagna, al tuo compagno, ai familiari per quello che è stato il cammino di vita fatto con loro, le vicissitudini vissute, quanto tu gli vuoi bene…

Posso assicurarti che se scrivessi una lettera di tuo pugno così mettendo nero su bianco quello che ti passa per la testa… sono sicuro che quel pezzo di carta avrebbe un valore decisamente maggiore rispetto qualsiasi altro bene materiale che tu puoi comprargli.

Quindi come nei familiari e nei dipendenti si crea un legame di appartenenza attraverso una semplice lettera… allo stesso modo accade la stessa identica cosa se applichi questo concetto con i tuoi clienti.

Pertanto agganciandoci al concetto delle offerte irresistibili prova a pensare a quanto possa essere impattante inserire all'interno della tua offerta una lettera di ringraziamento al termine della quale c’è una speciale offerta per un prodotto o servizio aggiuntivo.

Certo apparentemente può sembrare una presa in giro ma se prima gratifichi e motivi la tua lettera, poi ti sarà facile inserirci una vendita al suo interno perché il cliente che ti avrà letto ha capito quanto tu ci tieni a lui, a quanto è importante, al fatto che ti sei preso del tempo per lui e via dicendo…

Vedi quanto cambia la percezione di tutto attraverso una lettera?

Oltre a farlo sentire importante riesci a farti percepire diverso ed unico rispetto la concorrenza e qui torniamo al concetto della propria idea differenziante, al posizionamento, l’unicità, al chi sei, cosa fai, per chi lo fai, come lo fai, ecc…
Quindi Mik mi stai dicendo che una lettera è tutto quello che mi serve per fare più vendite?

Non esattamente.

Ogni situazione va sempre contestualizzata.

Quello che ti ho mostrato adesso è un semplice esempio di quello che puoi fare offline sulla falsa riga dei cesti natalizi ma la stessa cosa la puoi applicare e contestualizzare in qualsiasi altra dinamica.

Di base si tratta di una semplice comunicazione su carta (nell’esempio citato) ma la stessa cosa vale per tutto quello che viene scritto nei social network perché anche lì si mostra come:
  • Sei posizionato
  •  Sei percepito
  •  Quanto sei diverso rispetto i concorrenti
  •  Cosa offri rispetto a loro
  •  Perché lo fai
  •  Come lo fai
  •  In quanto tempo
  •  Cosa risolvi
  •  In che modo
  •  Perché
E via dicendo…

Tutto questo va a rafforzare il concetto di base che è il principio cardine di tutto, ovvero il posizionamento (ne ho parlato più nel dettaglio nel capitolo precedente a questo).

Perché è da quello che tutto parte e che permette ai potenziali clienti di scegliere te piuttosto che un tuo concorrente e quindi mettere mano alla tua offerta.

Perché ogni comunicazione che tu fai con i tuoi clienti deve essere un motivo per rafforzare la tua unicità agganciata ad un motivo di acquisto che in questo momento può essere il periodo Natalizio ma va bene anche quello del compleanno, Pasqua, anniversario aziendale o qualsiasi altra ricorrenza.

Del resto come ogni scusa è buona per NON fare una determinata cosa, anche qui ogni scusa è buona per creare i presupposti di una potenziale vendita.

Perché alla fine della fiera è di questo che stiamo parlando.

Semplicemente mascheriamo la vendita rendendola praticamente invisibile.

Ma l’esempio degli auguri non dev’essere una cosa sporadica tanto per, bensì un momento ricorrente dove tu periodicamente comunque ti prendi cura del tuo cliente facendolo sentire importante, prezioso e soprattutto partecipe di quella che è la tua mission, la tua vision perché senza di quello non ha senso tutto quello che hai creato, per questo se i fondamentali sono ben saldi tutto è possibile.

Questo diciamo che è un tassello aggiuntivo, un meccanismo che serve per diffondere il proprio “verbo” a più persone che si sentono partecipi di tutto questo.

Capito il senso?
La maggior parte delle persone che là fuori fanno Marketing (o quantomeno cercano di vendere) DIMENTICANO quanto è importante prendersi cura di quello che è il proprio database di clienti e rimangono focalizzati su attirarne di nuovi perdendo come una bottiglia alla deriva un forziere pieno zeppo di schei

C'è una frase che spesso viene citata in questo mondo ed è questa:


I soldi sono nella lista


E per lista si intende una lista fatta di clienti, una lista fatta di email, numeri di telefono, dati inerenti ogni singolo cliente che tu hai perché se tu in questo preciso momento stai leggendo questo articolo, molto probabilmente hai un business già avviato che può essere locale, offline o digitale ma se non hai una lista di clienti, (anche solamente un loro indirizzo email) non sai chi sono, cosa fanno o i loro interessi… hai un serio problema.

Un problema che è la radice di altri problemi conseguenti. Ed il problema è che tu hai dimenticato di focalizzare l'attenzione su ciò che porta linfa vitale all'interno della tua azienda. All'interno del tuo progetto.

Sono i clienti che con i loro soldi fanno vivere la tua realtà, una realtà a cui credono o a cui hanno deciso di dare fiducia ma che se tu poi non li curi a dovere con dei regali come abbiamo visto sopra (tanto per fare un esempio) quello che succede è che queste persone in qualche modo andranno da qualcun altro.

Perché se una persona ha un problema o un desiderio e non compra da te molto probabilmente compra da qualcun altro che in quel momento vende una cosa simile alla tua.

È davvero molto semplice.

E non è nemmeno detto che se tu hai un cliente oggi, quello continuerà a comprare ancora da te domani, dopodomani e dopodomani ancora.

Magari compra da te sì ma compra anche da qualcun altro e questo va benissimo.

Del resto non è che una persona deve comprare solamente da te ma se tu riesci a creare una situazione tale per cui la persona si sente in colpa comprando da qualcun altro e grazie al tuo posizionamento hai fatto capire quanto sei esclusivo e quanto è fondamentale rimanere tuoi clienti… aggiungendo anche il fatto di concedere qualche attenzione, regalo o qualsiasi altra cosa… questa persona ti ringrazierà con i suoi soldi oltre che con il parlare bene di te ad altre persone che incontra e che magari possono avere quel suo stesso problema o quel suo stesso desiderio (quindi una buona recensione ti può portare nuovi clienti senza spendere un solo euro in pubblicità).

Capisci quanto è importante tutto questo?

Riesci a trasformare i tuoi clienti in venditori che ti portano altri clienti e se questo succede e tu li premi… hai fatto bingo!

Vedi quanto è semplice tutto questo?

Ho espresso un concetto veramente banale che nemmeno in corsi avanzati viene toccato ma se tu ci fai caso si tratta di una semplice sfumatura che ha un impatto devastante nella vita delle persone e di riflesso anche nella tua.

Vedi… il cliente lo devi vedere come se fosse una persona a te più cara a cui sei disposto a fare qualsiasi cosa purché questa persona possa stare bene con te e possa continuare a stare con te ma questo non vuol dire che tu devi essere dipendente da quella persona e fare azioni solo così tanto per fare ma ogni cosa dev’essere sempre contestualizzata e giustificata affinché il cliente possa rendersi conto di quanto tieni a lui e viceversa.

ATTENZIONE!

Non devi sminuire chi sei tu o la tua azienda applicando sconti senza senso solo per far capire che ci tieni al cliente. Questo non è creare offerte irresistibili e non vuol dire nemmeno prendersi cura di loro ma anzi in tal modo trasmetti l’idea che le persone possono approfittarsi di te e della tua bontà.

La linea è veramente sottile ed è un attimo precipitare in banali errori.

Per questo motivo t’invito a partecipare al webinar GRATUITO di 3 ore e mezza dove ti svelo come faccio le offerte IO e come puoi applicarle anche tu nella tua situazione evitando di commettere il minimo e fatale errore.

È importante rafforzare la tua identità e il tuo posizionamento nella mente delle persone attraverso le giuste azioni perché ogni cosa che fai per i tuoi clienti va a squalificare i concorrenti e ti riposiziona come riferimento e questo è un aspetto cruciale nella creazione di un business (anche di una semplice bancarella al mercato).

Non conta tanto quanto sei presente sui social ma come sei percepito all'interno della mente delle persone perché è proprio lì in quelle quattro pareti cerebrali che avviene la decisione della persona di scegliere te piuttosto che qualcun altro.

Non avviene altrove.

L'acquisto avviene sempre prima nella mente e poi nella realtà.

Ma se tu NON riesci a distinguerti dalla massa, a farti percepire diverso, unico e che ci tieni ad ogni singolo cliente… Allora quelle persone vuoi o non vuoi prima o poi andranno da qualcun altro.

E ci sta che magari nonostante il tuo impegno alcune persone andranno da qualcun altro ma sicuramente con questo approccio vai ad abbassare la possibilità che questo accada.

Quindi ricorda sempre l'importanza di dare sempre di più di quanto le persone si aspettano di ricevere e fai capire che tu dai un’esperienza di acquisto diversa rispetto altri. Trova la tua identità, comunicala online, trasmettila sempre con queste piccole azioni che ti ho mostrato in questo semplicissimo ma efficacissimo articolo.
Trucco #3 di 3 - Fai capire che non sarà per sempre

Questo è un concetto un po' contro intuitivo ma proprio per questo ha un’efficacia e una potenza senza eguali.

Il Natale viene una volta all'anno.

Il compleanno uguale.

Pasqua idem.

Ed ogni altro momento di festività è unico in quel preciso momento in cui accade. Non c'è possibilità di replicarlo dopo qualche giorno nello stesso identico modo in cui è stato vissuto. Per quanto tu possa essere bravo in questo sarà impossibile alla persona percepire quel momento nello stesso identico modo in periodi diversi.

Devi sapere che ognuno di noi nell'arco della propria vita vive delle situazioni che possono essere diverse a seconda del momento in cui vengono vissute e quindi magari il Natale di un anno fa oggi può essere peggiore, migliore ma non uguale perché in 365 giorni accadono così tante cose che è impossibile vivere il Natale nella stessa identica maniera.

La consapevolezza della persona cambia.

I suoi desideri pure.

I suoi problemi anche.

Le sue aspettative idem.

Quindi nulla rimane uguale nel tempo pertanto il tuo obiettivo per poter incrementare i tuoi introiti nelle festività natalizie o in qualsiasi altra festività è quello di far capire quanto quel momento sia magico, unico ed importante. So che sembra contro intuitivo far capire questo e nello stesso tempo far spendere i soldi alla persona per quello che è il tuo prodotto, servizio o consulenza che sia.

Capisco che di primo acchito possa sembrare una cosa che non sta né in cielo né in terra.

Ma è proprio attraverso l'esperienza di acquisto che tu riesci a far immaginare nella mente della persona come si sentirà quando avrà acquistato il tuo prodotto o servizio, come la farà percepire rispetto le altre persone, come le altre persone la potranno vedere e come la sua vita cambierà attraverso quello che tu hai da offrire.

Quindi il momento in cui osserva la tua offerta è un momento magico che non si ripeterà mai più e che quella magia che si è innescata dentro la sua mente non si può realizzare se non compra e quindi se non agisce.

È questo il senso del momento magico irripetibile.

Se tu riesci ad innescarlo, la percezione della tua offerta cresce a dismisura.

Immagina l’effetto di un’offerta dove tu fai una consulenza personalizzata che ha un beneficio molto forte ma che l’indomani svanirà come il Natale.

Il Natale è oggi (se pur tutti i giorni) perché tutte le persone lo festeggiano e l’atmosfera è magica. Come la tua offerta. Se la perdi ha lo stesso effetto di Santo Stefano.

Non è più Natale e lascia già un po’ l’amaro in bocca.

Capisci il senso?

Se tu riesci ad innescare tutto questo all’interno della tua offerta… non hai rivali.

Prova a pensare al fatto del BONUS, del valore aggiunto e a questo concetto del momento magico… Sembra una stupidaggine ma in realtà ti ho appena mostrato come rendere unica la vendita e far sì che le persone siano disposte a spendere di più rispetto la media.

In fondo è anche questo un risultato che desideri. Avere più margine.

E questo è il modo migliore per innescarlo oltre che far vivere un’esperienza unica ai tuoi clienti.

Se tu fai capire questo concetto di esclusività, la persona si sente disarmata e capisce che effettivamente sarebbe da idioti non approfittare di questa tua attenzione, di questo tuo esserci, di questo tuo interesse intimo verso di lei.

Perché l'offerta non è altro che vendere un servizio o un prodotto risolvendo quello che è un problema diminuendo la sofferenza alla persona attraverso uno scambio, io ti do questo e tu mi dai quest'altro.

So che può essere un concetto contro intuitivo però una transazione economica non è altro che uno scambio tra due risorse: denaro e prestazione/prodotto.

Se tu questo scambio lo rendi importante, unico e magico… hai vinto. Riesci a far spendere di più le persone perché s’innalza il tuo valore percepito.

È questa la magia (o il trucco).

Quindi se facendo capire l'esclusività e l'importanza di agire subito acquistando la tua offerta la persona vivrà la vita che ha sempre sognato… cosa succede se non lo fa?
  • Il prezzo sale
  •  I posti diminuiscono
  •  Il bonus sparisce
  •  O peggio ancora non sarà più possibile acquistare
Perché per esempio è possibile anche fare delle vendite unicamente in un momento dell’anno e non si ripetono più se non che quando ritorna quel giorno dopo 365 giorni. 

Per certi prodotti ad alto valore si può pensare anche un’elevata esclusività mixata a scarsità che fa schizzare il prezzo alle stelle.

Puoi farlo se lo ritieni utile ed efficace al tuo contesto.

Funziona.

Ma soprattutto vieni percepito come servizio ad alto costo ed esclusivo. Il tutto solamente per delle sfumature semplici come quelle che ti ho mostrato fino ad ora.

Ripeto.

Le offerte non vanno fatte a casaccio perché il rischio poi è quello di creare confusione ma di base questo è quello a cui devi ambire.

Quindi come vedi non si tratta di fare nessuno SCONTO ma anzi l’obiettivo è quello di costruire un’offerta esclusiva che incrementa il valore percepito e con l’esclusività del momento si trasforma in un attimo importante, cosa che lo sconto non riuscirebbe mai a realizzare.

Inteso?

Quindi per riepilogare quanto abbiamo visto…

Nel momento in cui faccio scattare nella mente della persona un meccanismo che gli fa capire quanta attenzione io abbia dato, il valore che gli sto regalando e il momento magico che ho creato attraverso il contesto in cui ho fatto l’offerta… automaticamente la persona dall'altra parte si rende conto che io gli sto facendo un grande regalo mettendola di fronte la mia opportunità ed in tal modo si crea un disequilibrio. La persona sente di aver ricevuto più di quello che si aspettava e se si rende conto che la tua offerta è qualcosa che non si ripete più e che sarebbe da idioti non afferrarla (ovviamente va sempre tutto contestualizzato) ecco che scatta un click.

Per riequilibrare questo equilibrio che tu hai smosso attraverso questi 3 trucchi la persona in qualche modo si sente in dovere di trovare di nuovo equilibrio e per farlo l’unico modo che ha è accettare la tua offerta se non vuole perdere quello che hai riservato per lei (altrimenti quel disequilibrio diventa ancora più forte).
Ma esiste un modo per rendere l’offerta così credibile da farla sembrare quello che la persona ha sempre desiderato?

Certo! Usando le testimonianze.

Sai, anche se magari la tua offerta è ben fatta a volte succede che le persone abbiano ancora qualche perplessità o qualche dubbio del tipo “Ma funzionerà anche per me?” e cose del genere.

In questi casi le testimonianze arrivano in tuo soccorso perché magari le parole di qualche altro tuo cliente vanno a risolvere proprio quel dubbio che la persona aveva in quel preciso momento rafforzando o confermando la potenza della tua offerta, la tua credibilità o comunque il tuo posizionamento.

Quindi sfrutta le testimonianze a tuo vantaggio perché danno credito a quello che tu sei, a quello che tu fai e quindi automaticamente nel momento in cui tu approcci i tuoi prodotti e i tuoi servizi a persone che non ti conoscono è chiaro che hanno un po' di diffidenza ma se tu hai una schiera di clienti che hanno già provato i tuoi prodotti o servizi è chiaro che parleranno bene di te e quindi diventano dei tuoi alleati che ti aiutano a promuovere la tua mission. E qui torniamo sempre al concetto di base che è avere ben chiaro il proprio posizionamento, la propria unicità e trovare il modo di trasmetterlo sempre come se fosse una goccia che scava la roccia.

Non esiste cosa più potente di una testimonianza perché va ad abbattere qualsiasi tipo di “ma, se, però, funzionerà, ecc” che la persona si fa all'interno della sua testa.
E se non ho testimonianze come faccio?

In quel caso parti da te e da come la tua scoperta in merito al prodotto o servizio che vendi ha cambiato la tua vita.

Semplice.

Oppure se si tratta di una cosa che altri vendono o che comunque altre persone hanno risolto grazie a quella soluzione che tu offri, mostra come sul web o ovunque ci sono persone che effettivamente hanno riscontrato dei benefici nell’utilizzo di quello che tu vendi per esempio.

Lo so che sembra poco potente come avere invece delle testimonianze tutte per sé ma a seconda del contesto una soluzione si trova sempre!
Ma riepiloghiamo brevemente questi 3 trucchi che ti ho svelato + il concetto delle testimonianze come carro armato demolitore di qualsiasi tipo di resistenza

Abbiamo visto che per sfruttare in maniera intelligente queste festività è sufficiente creare un'offerta irresistibile alle persone creando un qualcosa che effettivamente faccia capire quanto noi teniamo a che questa persona possa raggiungere i propri risultati senza dover necessariamente fare uno sconto e per evitare di precipitare in questa trappola è stato introdotto il concetto del BONUS ovvero quell’ulteriore prodotto, servizio o consulenza (gratuito incluso come regalo nell’offerta) che se viene utilizzato può fare aggiungere altri risultati quindi è un po' il concetto del


“Vuoi prendere questo prodotto? Sappi che senza quest’altro può essere tutto vano quindi se compri oggi lo avrai in omaggio anziché al costo di Y. Inoltre questa speciale offerta è valida solo oggi poi i due prodotti verranno venduti separatamente al doppio del prezzo perché è il loro reale valore. Ma per te che sei qui proprio perché oggi è (motiva il perché di un prezzo diverso) hai diritto a questo regalo da parte nostra. Accedi adesso a…” e qui vai a riepilogare la tua offerta.


Ripeto.

Questo è un esempio per farti capire quanto può essere impattante se argomentato nel modo corretto. Sembra uno sconto ma in realtà mostrato così ha tutt’altra natura.

Si crea un’offerta irresistibile di alto valore in un contesto Y con pure un BONUS incluso = vendita (quasi) assicurata.

L’utilizzo delle testimonianze va poi a potenziare l’eventuale vendita.

Ecco tutto.

Praticamente questo è il succo di questo articolo che però ci tenevo a condividerti in maniera più estesa per farti capire come 3 trucchi possono ribaltare le sorti dei tuoi profitti:
  • Offerta irresistibile (con l’aggiunta di un BONUS)
  •  Alto valore percepito (non solo in merito al prezzo ma anche all’utilità del prodotto o servizio stesso)
  •  Non si ripeterà di nuovo (contestualizzato al momento)
Come la stessa magia del Natale permette alle persone di concedersi qualche regalo in più per l’anno trascorso insieme… allo stesso modo se tu in fase di acquisto di uno dei tuoi prodotti fai leva sull’emotività e sul fatto che si dovrebbe attendere un altro anno prima di poter riaccedere di nuovo a quella offerta con il rischio che venga raddoppiato il prezzo… è chiaro che le possibilità cogliere l’occasione in quel momento crescono come il cece ammollo quindi…

Capisci quanto è importante sfruttare le festività per vendere di più senza effettuare il minimo sconto?

Ricorda l’esempio del cesto di natale con la lettera inclusa.

Adatta tutto questo alla tua lista di clienti, profilali in base i loro acquisti e cerca di sapere più cose possibili di loro perché è il modo migliore per fargli la giusta offerta.

Anche perché non è vero che le persone non comprano.

Semmai non lo fanno da te ma magari vanno da qualcun altro.

Quindi non permettere che questo accada.

Inizia già da adesso a seguire questi 3 trucchetti ma…

Fai ATTENZIONE perché c’è un alto rischio di finire in una viscida trappola “anti schei”

Per quanto tutto questo possa essere brillante e semplice da applicare in realtà basta veramente poco per sbagliare l'offerta, il prezzo, l'uso delle testimonianze, il valore economico e quello percepito, i bonus… così anziché creare un qualcosa a proprio vantaggio (e anche a vantaggio dei clienti) ci si dà la zappa sui piedi.

E questo succede soprattutto per le persone che sono neofite o quantomeno interpretano nel modo sbagliato un concetto perché magari non c'è l'esatta esperienza nel settore dell’infomarketing (e molti altri motivi) ed è per questa ragione che ho deciso di correre in tuo aiuto per evitarti di commettere il minimo errore e proprio perché tu mi hai seguito fino adesso voglio darti la possibilità di poter vedere un webinar di 3 ore dove ti svelo più nel dettaglio le cose che abbiamo visto in questo articolo e come puoi applicarle al tuo contesto specifico con esempi concreti all'interno della tua attività o potenziale business perché tu ora hai capito l'importanza di creare la giusta offerta, col giusto valore, con le giuste testimonianze ma un conto è capirlo… un conto è applicarlo nel modo corretto.

A tal proposito ho creato un webinar dove ti mostro nel dettaglio questi aspetti in cui potrai vedere con i tuoi occhi come creo le offerte e come puoi farlo anche tu senza commettere il minimo errore e mandare all’aria tutto quanto senza vedere il becco di un quattrino.

Perché per quanto tutto questo possa essere facilmente applicabile va contestualizzato a seconda della situazione, dell'azienda, del prodotto, del servizio e quant'altro… Quindi per evitare di commettere errori l'unica cosa sensata che devi fare adesso è quella di iscriverti a questo webinar gratuito che trovi cliccando sul pulsante qui sotto

Io ti aspetto nel webinar e per il momento ti ringrazio per il tempo che hai dedicato nel leggere questo articolo.

Spero che ti sia stato utile e per qualsiasi cosa tu voglia approfondire che non ti è stata chiara o qualsiasi altra cosa, scrivimi nel post della mia pagina Facebook dov’è stato linkato questo articolo così che io possa avere un feedback da parte tua se è tutto chiaro o se ci sono altri aspetti da sviscerare.

Io ti ringrazio ancora per l'attenzione e colgo l'occasione per farti i miei più sinceri auguri di buone feste.

Questo articolo l'ha voluto fare proprio per farti capire come puoi sfruttare le festività natalizie non per fare sconti ma per innalzare di più il tuo valore e la percezione che le persone possono avere di te evitando di vendere qualsiasi cosa senza la corretta strategia.

Devi motivare sempre quello che fai, anche la minima cosa perché questo è il tassello cardine per innalzare la percezione che le persone hanno di te.

Sembra facile ma non lo è ed è altrettanto facile commettere degli errori banalissimi che puoi riscontrare ogni singolo giorno quando vai nei centri commerciali o in qualsiasi altro tipo di attività.

Questo non vuol dire che tutti sbagliano, sia chiaro.

Per questo motivo, affinché tu possa evitare di precipitare nel limbo degli sconti senza senso e delle offerte fuori tutto… l’unica cosa corretta che devi fare ORA per salvaguardare i tuoi profitti è una sola: 


Così puoi vedere più da vicino come applicare nel modo giusto questi 3 trucchi che ti consentono di venderti al doppio dei concorrenti evitando di fare inutili sconti e avendo più soldi nel tuo portafoglio sfruttando le festività natalizie (e non solo) che capitano una volta all'anno.

Grazie ancora per la tua attenzione, noi ci leggiamo presto.

Buone feste

Mik Cosentino 




© 2018 I marchi ed i Segni distintivi sono concessi in licenza esclusiva alla M&G srl dalla InfomarketingX.com LTD 
M&G Srl - Via Felice Casati 20 - 20124 - Milano - C.FISC./P.IVA 14257531005

Tutti i Diritti sono riservati. E' vietata qualsiasi riproduzione, anche parziale